Il ds biancoverde Chiarabini: “Le cifre che ci riguardano sono un meritato premio agli sforzi di grande qualità che abbiamo portato avanti fin qui. Nel mio percorso calcistico ho lavorato con svariate squadre, e questa è senza dubbio tra le migliori di sempre: molto bene anche i ragazzi della Juniores, che ci stanno dando un forte contributo nel fronteggiare le varie assenze. Adesso ci attende una vera fuoriserie, ma noi sappiamo come affrontarla: lo 0-0 dell’andata ne è la prova”. Mercato in uscita: svincolato Mattioli

Arceto, 17 dicembre 2021 – Il 2021 agonistico dell’Arcetana volge al termine: prima però i biancoverdi sono attesi da un impegno che si preannuncia particolarmente arduo, soprattutto per la situazione di classifica che caratterizza gli avversari. In programma c’è la 16esima giornata di Eccellenza, e la compagine allenata da Pierfrancesco Pivetti sarà di scena nell’anticipo di sabato 18 dicembre: appuntamento al “Vaccari” di Nonantola dalle ore 14.30, per il confronto con la capolista Cittadella Vis Modena. Il duello sarà arbitrato dal sig. Daniele Gippetto di Reggio Emilia, coadiuvato dagli assistenti sigg. Giovanni Ferretti di Bologna e Marco Bazzi anche lui di Reggio Emilia: come da normative vigenti, per accedere all’impianto sportivo sarà necessario avere il Super green pass.

“Senza dubbio, le cifre emerse fin qui rappresentano un meritato premio alla pregevole traiettoria che abbiamo costruito – commenta Fabio Chiarabini, direttore sportivo dell’Arcetana – La mia fiducia nei confronti di squadra e staff tecnico era massima fin da quest’estate: tuttavia, l’attuale 6° posto con 21 punti in 14 gare va addirittura oltre le migliori aspettative. Il nostro è uno tra i migliori gruppi con cui ho lavorato durante il mio percorso calcistico: mi riferisco sia al rendimento espresso in campo, sia all’impegno e alla serietà con cui ogni giocatore affronta le attività quotidiane in allenamento. Tutto ciò senza dimenticare i consistenti meriti del timoniere Pivetti, del suo vice Davide Camagnoni, del preparatore dei portieri Emanuele Iori e in generale dell’intero club. Peraltro, la traiettoria dell’Arcetana nella fase di andata è stata spesso contraddistinta da numerosi problemi di infermeria – rimarca Chiarabini – Una così elevata quantità di pesanti assenze avrebbe potuto bloccare chiunque, ma non noi: il mister è riuscito a trovare le soluzioni alternative migliori, e inoltre l’intero organico non ha mancato di darsi da fare per fronteggiare ogni problema. A tal proposito, una nota particolare va senz’altro riservata ai giovani che provengono dall’Arcetana Juniores: pur essendo al loro debutto in Eccellenza, gli Under 19 ci stanno dando un forte aiuto nell’arginare le varie defezioni. Si tratta comunque di un contributo che non sorprende, specie considerando l’andamento della nostra Juniores nel campionato di riferimento: i giovani biancoverdi allenati da Roberto Cavalletti e dal suo vice Antonio Erario sono infatti in testa al girone D regionale, e finora si sono resi autori di un cammino quasi a punteggio pieno”.

Ora, la Cittadella Vis Modena costringerà l’Arcetana a sforzi addirittura supplementari rispetto al solito. I biancoblù diretti da Francesco Salmi guidano il tabellone A di Eccellenza con 29 punti conquistati in 14 partite: cinque in più rispetto al Rolo secondo della classe, che tuttavia ha disputato una gara in meno. La compagine d’oltre Secchia non fa mistero delle proprie ambizioni in ottica serie D: d’altro canto, ultimamente i modenesi hanno rallentato la marcia. Nelle ultime 4 partite, la Cittadella ha rimediato ben tre sconfitte contro Nibbiano Valtidone, Rolo e Salsomaggiore: la battuta d’arresto più recente è quella contro i termali, che risale a domenica scorsa con il punteggio di 1-2. L’unico successo della capolista negli ultimi 360 minuti è quello del 5 dicembre: perentorio 3-0 casalingo ai danni della Modenese.

“Ci presenteremo di nuovo in versione rimaneggiata – annuncia Chiarabini – Nella fattispecie saremo privi di Luigi Andreoli, Alessio Leoncelli e del capitano Simone Corradini: tutti e tre sono bloccati dai rispettivi problemi fisici, e potranno tornare in campo soltanto nel 2022 dopo la pausa natalizia. Inoltre colgo l’occasione per salutare Matteo Mattioli, che è stato svincolato: al difensore classe 2002 va il nostro grazie, unito al migliore “in bocca al lupo” per le prossime esperienze. Quanto alla Cittadella, non siamo certo noi a scoprire l’elevato spessore dell’organico modenese: Salmi può contare su una squadra ricca di grandi nomi tra cui Michele Trombetta, capocannoniere del girone A con 11 reti. Ad ogni modo noi sappiamo come affrontare i biancoblù, e del resto il precedente stagionale parla chiaro: nel confronto di andata, disputato ad Arceto il 12 settembre scorso, siamo stati capaci di inchiodare la Cittadella sullo 0-0. Inoltre adesso l’Arcetana è in arrivo da ben 6 risultati utili di fila: i 2 più recenti sono le preziose vittorie casalinghe su Campagnola e Piccardo Traversetolo. Un quadro confortante e motivante, che ci autorizza ad affrontare questa imminente trasferta con fiducia e senza inutili timori: considerando le nostre qualità sia sul piano tecnico sia sotto il profilo caratteriale, il compito che abbiamo all’orizzonte si presenta arduo ma non impossibile”.

Se l’Arcetana dovesse riuscire a piazzare un roboante blitz, i biancoverdi potrebbero addirittura agganciare la zona play off:

“Ragionevole ottimismo sì, ma senza perdersi in grandi proclami – rimarca Chiarabini – La situazione di classifica si presta ancora a parecchi sconvolgimenti, e quindi adesso come adesso dobbiamo arrivare a conquistare quanto prima la certezza di mantenere la categoria. Poi, condivido le parole che il presidente Spaggiari ha pronunciato pochi giorni fa: faremo di tutto per raggiungere l’obiettivo di base in tempi rapidi, così da avere il tempo necessario per provare a ritagliarci orizzonti che vadano anche oltre la pur importantissima salvezza”.