Eccellenza, il trainer Pivetti durante la presentazione ufficiale della squadra: “Un’Arcetana in buona parte rinnovata, che ha i numeri per divertirsi e far divertire. Nella prossima stagione affronteremo molte più partite rispetto allo scorso anno: di conseguenza abbiamo l’irrinunciabile compito di farci trovare pronti fin da sùbito, sia fisicamente sia sotto il profilo del morale”.

Arceto, 12 luglio 2022 – Durante la serata di presentazione che ha festeggiato la Prima squadra dell’Arcetana 2022/23, non potevano certo mancare gli interventi da parte dello staff tecnico. Per la seconda stagione consecutiva, i biancoverdi saranno guidati da Pierfrancesco Pivetti:

“Osservando la composizione dell’organico, scorgo fin da adesso parecchi motivi per sentirmi fiducioso – ha affermato il trainer dell’Arcetana – Si tratta di un gruppo in buona parte rinnovato: in alcuni i casi i cambiamenti derivano da precise scelte tecniche che abbiamo operato, mentre in altri sono stati i giocatori a decidere di intraprendere strade differenti. Ad ogni modo, ritengo che il risultato complessivo sia pregevole: penso proprio che ne sia scaturita un’ottima squadra, con la quale potremo divertirci e far divertire il nostro affezionato pubblico. Ora, ogni eventuale altro innesto sarà senz’altro ben accetto: sia 2004, sia magari più esperto. Di certo, nessuno nega le difficoltà che avremo di fronte – ha rimarcato Pivetti – Il girone A di Eccellenza che affronteremo conterà 20 o 21 squadre: una composizione inedita, che ci porterà a disputare molte più partite rispetto alla scorsa stagione. Proprio per questo dovremo farci trovare pronti fin da sùbito, sia fisicamente sia dal punto di vista del morale. Considerando che la prima giornata è prevista per il 28 agosto, noi ci raduneremo piuttosto tardi rispetto ad altre squadre: di conseguenza invito i giocatori a svolgere il programma di esercizi individuali che abbiamo previsto per l’estate, esercizi che sono indispensabili per affrontare efficacemente gli allenamenti precampionato con il resto del gruppo”. 

Inoltre, il mister ha a sua volta fatto il punto sui traguardi da raggiungere:

“Lo scorso anno siamo arrivati settimi su 15 formazioni in lizza, risultato che costituisce senza dubbio un pregevole riscontro – ha evidenziato Pierfrancesco Pivetti – D’altronde il prossimo girone sarà più ricco di squadre, e dunque sarà difficile ripetere o addirittura migliorare la settima piazza: tuttavia ci proveremo fino in fondo e con tutte le forze possibili, per esaudire le ragionevoli e motivanti richieste provenienti dalla società. Parlando delle avversarie, il livello sarà altissimo ma ciò non rappresenta affatto una novità: l’Eccellenza emiliano-romagnola ha da sempre un tasso di difficoltà per tanti versi simile a quello della serie D, e dunque i pur severi ostacoli che abbiamo davanti non devono affatto spaventarci. Piena consapevolezza del difficile compito che dovremo sostenere, ma anche piena fiducia nelle potenzialità tecnico-agonistiche che possiamo esprimere come squadra: questa dovrà essere la formula di base per portare avanti un efficiente cammino nel corso del prossimo campionato”.