Juniores, Arcetana di nuovo in evidenza al Torneo Cavazzoli: la squadra di Cavalletti prevale anche sulla Reggio Calcio. Ora il campionato Under 19 Figc prevede la sfida casalinga con il Castellarano, decisiva per accedere agli spareggi regionali.

Nicolò Gualtieri: “Nel duello che ci attende, la saggia gestione degli umori sarà determinante. Gli azulgrana saranno più che sereni, mentre noi dovremo governare eventuali ansie e tensioni: io resto comunque fiducioso, perchè gli ottimi riscontri che abbiamo ottenuto fin qui sono del tutto meritati”

Arceto, 13 maggio 2022 – La settimana dell’Arcetana Juniores è iniziata bene, con la seconda vittoria nel tabellone del Torneo “Aldo Cavazzoli”: ora la formazione di mister Roberto Cavalletti è attesa dall’appuntamento di campionato previsto per sabato 14 maggio, una sfida decisiva per l’accesso agli spareggi che mettono in palio il titolo regionale Figc. Andando con ordine, per quanto riguarda il “Cavazzoli” la vittoria è arrivata sul terreno del “Gottardi” di Casalgrande: il duello con la Reggio Calcio, disputato mercoledì sera 11 maggio, era valevole per la seconda giornata del girone B. L’Arcetana ha sbloccato la situazione in proprio favore al 28′ del primo tempo, con la rete siglata da Riki Bernabei: a seguire i biancoverdi hanno messo in ghiaccio la partita grazie alla doppietta di Samuele Faella, che ha trovato la via della rete al 34′ del primo tempo e al 7′ della ripresa. Dopo l’intervallo la Reggio Calcio ha potuto soltanto accorciare le distanze al 33′, con il rigore trasformato da Del Giudice: 1-3 quindi il risultato finale.

“Si è trattato di una sfida molto più combattuta rispetto a ciò che il risultato potrebbe suggerire – commenta Nicolò Gualtieri, difensore dell’Arcetana Juniores – Nel complesso per noi sono 3 punti meritati, perchè la nostra vittoria rispecchia bene quanto si è visto sul terreno di gioco: d’altro canto, non sono certo qui a dire che l’incontro con la Reggio Calcio sia stato una semplice passeggiata. Fino al terzo gol abbiamo espresso un predominio territoriale piuttosto evidente: tuttavia, in seguito i biancorossi hanno rialzato la testa creandoci qualche rischio. Va inoltre menzionata la contestata espulsione del nostro portiere Gianluca Brevini, per un intervento che ha dato origine al rigore del definitivo 1-3: il suo collega di ruolo Alessio Martini è infortunato, e così ci siamo ritrovati senza estremo difensore titolare. A quel punto, il centrocampista Enrico Notari si è reinventato portiere: pur non essendo riuscito a neutralizzare il tiro dal dischetto di Del Giudice, il suo rendimento tra i pali è stato comunque di preziosa efficacia e importantissimo nel portarci alla vittoria”.

“A livello generale, per noi si è trattato di un buon segnale di conferma dopo il successo sull’Invicta Gavasseto nel turno inaugurale – rimarca Gualtieri – Ora però non possiamo affatto concederci distrazioni di sorta, specie considerando l’elevato spessore della gara che ci attende: il nostro terzo impegno nel gruppo B del Cavazzoli è previsto per sabato 21 maggio, e nell’occasione saremo di nuovo al “Gottardi” di Casalgrande per affrontare il Noceto dalle ore 17,30. La formazione parmense ha ottenuto l’accesso agli spareggi regionali con largo anticipo, e la sua forza è testimoniata in modo chiaro dai numeri: stiamo infatti parlando di una realtà che ha dominato il girone A di campionato, conquistando ben 50 punti nell’arco di 21 partite. Di conseguenza il Noceto si candida a un ruolo di primo piano anche nel contesto del Torneo Cavazzoli: sarà quindi un duello tra due formazioni di talento e ambiziose. La sfida non emetterà sentenze definitive: d’altronde, si tratta di un confronto che ci darà risposte di primo piano su quello che potrà essere il nostro reale ruolo in questa edizione 2022. In buona sostanza, un banco di prova davvero rilevante – evidenzia il difensore – Siamo pronti per affrontarlo con efficacia, anche se resta il punto interrogativo sul capitolo portiere: Brevini sarà squalificato, mentre Martini resta ancora in forte dubbio”.

Intanto, sabato 14 maggio sarà la volta del campionato Figc Under 19: in agenda c’è l’ultimo turno della stagione regolare, e l’Arcetana ospiterà il Castellarano. Appuntamento al “Comunale” di via Caraffa, con fischio d’inizio fissato per le ore 15.30: la partita sarà diretta dall’arbitro modenese Niccolò Altini. Con la vittoria di sabato 7 nel derby sul campo della Scandianese, i biancoverdi hanno staccato il biglietto per il nuovo campionato regionale Juniores Elite 2022/23: ora però è necessario un ultimo sforzo, in modo da accedere agli spareggi per il titolo possibilmente dalla porta principale. 

Al momento la squadra di mister Cavalletti e del suo vice Antonio Erario guida la graduatoria del gruppo D, con 45 punti al proprio attivo: seconda la San Michelese a 44, terzo il Castelvetro con 42. Il 1° posto è l’unico piazzamento in grado di assegnare il passaggio del turno senza timore di smentita: di conseguenza, una vittoria sul Castellarano è la sola maniera per mantenere la vetta con certezza. L’ammissione ai playoff potrebbe arrivare pure con la seconda piazza, poichè il regolamento prevede il ripescaggio delle 6 migliori seconde nel panorama dei 10 gironi: tuttavia a quel punto subentrerebbero altri calcoli, conteggi che ovviamente l’Arcetana vuole risparmiarsi cogliendo un chiaro successo nella contesa con gli azulgrana. Le altre gare che interessano l’alta classifica sono Valsa Savignano-San Michelese e Castelvetro-Vignolese.

“Purtroppo saremo ancora privi di Enrico Cavoli, sempre bloccato dall’infortunio alla caviglia – ricorda Nicolò Gualtieri – In compenso stavolta potremo contare su Brevini senza problemi, perchè la sua squalifica vale solo per il Cavazzoli. Il Castellarano è quartultimo a quota 19, e non ha più niente di sostanziale da chiedere a questo attuale campionato: tuttavia, ciò rappresenta un motivo in più per mantenere un livello di attenzione davvero molto alto. Gli azulgrana avranno il vantaggio non indifferente di poter giocare con serenità e senza patemi: viceversa per noi la posta in palio è di primaria importanza, e dunque saremo molto più soggetti ad ansie o tensioni. Poi, sbagliato sperare in sconti da parte del Castellarano: a quanto vedo tutti puntano giustamente a fare bene fino all’ultimissimo istante, indipendentemente da ciò che la classifica dice”.

“Comunque sia il nostro organico è in condizioni lusinghiere, sia per quanto concerne il morale sia sotto il profilo fisico – rimarca il difensore classe 2003 – I motivi per nutrire buone speranze non mancano di certo: del resto i 45 punti che abbiamo raccolto non derivano affatto da semplici casualità, e adesso quest’Arcetana ha senza dubbio le carte in regola per piazzare questa vittoria che ancora manca per festeggiare l’ammissione ai play off. Al di là delle tematiche di carattere più strettamente tecnico e agonistico, ritengo che la partita contro il Castellarano si giocherà in buona parte sugli umori: dovremo quindi mantenere la massima lucidità dal 1° minuto fino al 90′, evitando quei pericolosi cali di concentrazione che alle volte rendono meno efficace il nostro gioco. Se dovessimo raggiungere gli spareggi emiliano-romagnoli, intravedo prospettive molto incoraggianti per l’Arcetana – aggiunge Gualtieri – Credo che vi siano le potenzialità giuste per arrivare quantomeno alle semifinali, e forse addirittura oltre: intanto però bisogna pensare a compiere un passo per volta, cogliendo una qualificazione che appare alle porte ma niente affatto scontata. Io personalmente sono pronto per continuare a dare un mio preciso contributo: punto con fermezza a rimanere in piena sintonia con le buone gratificazioni, di squadra e individuali, che sto raccogliendo durante questa annata sportiva”.