Si ricorda che in base all’Art.5 “Eventi sportivi aperti al pubblico” del DL 65 del 18 maggio 2021, in zona gialla, dal 1° giugno 2021 all’aperto, è autorizzata la presenza di pubblico anche agli eventi e alle competizioni sportive diversi da quelli di cui all’articolo 5 del decreto-legge n. 52 del 2021.

La capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 1.000 per impianti all’aperto.

Per quanto riguarda l’ingresso del pubblico e la sua permanenza all’interno degli impianti sportivi, esortando ad attenersi a quanto prescritto dal predetto Art. 5 del DL 65 del 18 maggio 2021, si raccomanda vivamente di ottemperare alle seguenti prescrizioni:

1. evitare eventuali assembramenti in prossimità dell’ingresso all’impianto;

2. misurare la temperatura ad ogni spettatore;

3. tracciamento di tutti coloro che accedono all’impianto;

4. verificare che tutti gli spettatori indossino la mascherina e che mantengano la giusta distanza fra loro;

5. Indicare i posti che possono essere occupati sulle tribune o sui gradoni;

6. Collocare all’ingresso e all’interno dell’impianto del materiale informativo specifico;

7. nel caso l’impianto disponga di un altoparlante, ricordare frequentemente l’invito a rimanere distanziati;

8. incaricare uno o più dirigenti presenti in tribuna o sugli spalti, con indosso una semplice pettorina della società, di ricordare verbalmente questa importante norma al pubblico presente.

In occasione della ripresa dell’attività, in particolare con l’accesso del pubblico agli impianti sportivi, ci permettiamo di raccomandare a tutti (atleti, tecnici, dirigenti, genitori) di continuare ad attenersi scrupolosamente a tutte quelle norme igienico sanitarie, di mantenimento del distanziamento sociale e di semplice buon senso che sono oramai in uso in tutti gli ambiti della vita quotidiana.

La responsabilità di ognuno è fondamentale per poter continuare con tranquillità a svolgere le nostre attività e ad utilizzare i nostri impianti, risulta pertanto di primaria importanza non abbassare la guardia svolgendo con continuità e diligenza opera di controllo ed informazione.