Eccellenza, l’Arcetana pareggia in rimonta anche a Salsomaggiore: alla fine del primo tempo i termali piazzano un micidiale uno-due, ma nella ripresa Greco e Leoncelli firmano la riscossa biancoverde.

Pivetti: “I nostri ragazzi vanno elogiati per lo straordinario spirito d’iniziativa messo in campo. Considerando il modo in cui stavano andando le cose, si tratta senza dubbio di un buon risultato: in più, contrariamente a quanto previsto, anche stavolta abbiamo dovuto fare i conti con numerosi problemi di infermeria”

SALSOMAGGIORE – ARCETANA  2 – 2

RETI: 39’pt Compaore (S), 44’pt Morigoni (S), 2’st rig. Greco (A), 14’st Leoncelli (A).

SALSOMAGGIORE: Spanu, Singh, Messina, Orlandi, Compaore, Morigoni, Storchi, Compiani M., Pellegrini, Berti, Habachi (dal 33’st Prandi). A disp.: Squeri, Morza, Furlotti, Compiani G., Federigi, Granelli, Benedini, Bertè. Allenatore: Francesco Cristiani.

ARCETANA: Giaroli, Corradini, Leoncelli, Cavazzoli, Valmori, Andreoli (8’pt Zito poi 30’st Monti), Cavoli (5’st Iossa), Agrillo, Greco, Bernabei, Lugli (40’st Mattioli). A disp.: Burani, De Martino, Tognetti. Allenatore: Davide Camagnoni (Pierfrancesco Pivetti squalificato).

ARBITRO: Benini di Forlì (assistenti Pilato e Caminati di Forlì).

NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti il vice allenatore Baldi (S), Zito, Cavazzoli, Corradini e Greco (A).

Salsomaggiore Terme (Parma), 27 novembre 2021 – Come già avvenuto altre volte in questo campionato di Eccellenza, l’Arcetana ha saputo risollevarsi da una situazione tutt’altro che agevole: oggi al “Francani” di Salsomaggiore si è giocato l’anticipo del 12° turno, e i biancoverdi sono riusciti a impattare in rimonta per la seconda volta consecutiva. Domenica scorsa, in via Caraffa, il gol di Bernabei ha permesso di riagguantare l’1-1 contro il Rolo: stavolta, invece, la formazione allenata da Pierfrancesco Pivetti è stata capace di recuperare addirittura due reti.

Andando con ordine, la gara odierna si rivela frizzante e ricca di buoni spunti da ambo le parti: sul finire del primo tempo, i termali piazzano un improvviso uno-due davvero micidiale. Al 39′, Berti calcia una pregevole punizione laterale dalla tre quarti campo: a quel punto la palla giunge a Compaore, che realizza il vantaggio gialloblù con un’astuta conclusione ravvicinata. Passano soltanto cinque minuti, e il Salsomaggiore è già sul 2-0. Nella fattispecie, al 44′ Morigoni finalizza in rete una punizione angolata a due: la barriera biancoverde è ben schierata, ma il numero 6 parmense riesce ugualmente nel non facile compito di trovare la traiettoria vincente. 

Ad ogni modo, l’Arcetana è ben lungi dal volersi arrendere: a inizio ripresa Morigoni ferma Greco all’interno dell’area, e il direttore di gara non incontra alcuna esitazione nell’assegnare il rigore agli ospiti. Pochi istanti dopo, lo stesso Sasà Greco conferma la propria infallibilità nelle conclusioni dagli 11 metri: 2-1, e gara riaperta. Da lì in avanti, Corradini e soci viaggiano sempre più sulle ali dell’entusiasmo: non a caso, al 14′ Leoncelli lascia partire un bolide dalla distanza che risulta davvero imparabile per Spanu. E’ la realizzazione che sancisce il definitivo 2-2, anche se in seguito c’è ancora spazio per qualche sussulto di rilievo: intorno alla mezz’ora, Pellegrini colpisce il palo sugli sviluppi della punizione di Berti. Inoltre Habachi trova la via del gol poco prima di uscire, ma la rete viene annullata per fuorigioco: con questo pari, entrambe le contendenti salgono a quota 15 in graduatoria.