Anche stavolta l’Arcetana da trasferta raccoglie molto meno di quanto semina: l’ex di turno Davitti porta in vantaggio i biancoverdi, poi il Felino ribalta il punteggio. Pivetti: “Siamo andati molto vicini a 3 punti più che meritati, ma abbiamo buttato via la partita commettendo due ingenuità”

FELINO – ARCETANA  2 – 1

RETI: 39’pt Davitti (A), 30’st Vecchi (F), 33’st Di Cosmo (F).

FELINO: Terzi, Abdul, Pasini (dal 13’st Tinterri), Vecchi, Adofo, Di Cosmo, Lattuca (dal 40’st Di Giuseppe), Numeroso (dal 31’st Palma), Iaquinta, Lieggi (dal 20’st Curci), Sarr. A disp.: Bumbac, Tofani, Stoppelli, Riccardi, Crescenzi. Allenatore: Massimo Abbati.

ARCETANA: Giaroli, Barbieri (dal 47’st Iossa), Macca, Cavazzoli, Valmori, Leoncelli (dal 42’st Caminati), Bernabei, Agrillo, Davitti (dal 15’st Greco), Lugli (dal 40’st Cavoli), Zito. A disp.: Burani, Tognetti, De Martino, Mattioli, Monti. Allenatore: Pierfrancesco Pivetti.

ARBITRO: Antonini di Rimini (assistenti Ferrari di Modena e sig.ra Russo di Piacenza).

NOTE: spettatori 150 circa. Ammonito Curci (F).

Il rendimento esterno dell’Arcetana continua a essere decisamente sottotono: si tratta però di una considerazione che riguarda solo i numeri, perchè sul piano del gioco i biancoverdi sono stati all’altezza della situazione anche stavolta. Oggi pomeriggio, al “Bonfanti” di Felino, si è giocato per l’ottava giornata del campionato di Eccellenza: la formazione allenata da Pierfrancesco Pivetti è andata molto vicina a conquistare il primo blitz ufficiale della propria stagione, ma poi i parmigiani sono riusciti a ribaltare le sorti dell’incontro in maniera tanto improvvisa quanto impensabile. I rossoblù hanno fornito una prova di buon spessore, sia dal punto di vista della fisicità sia per quanto riguarda il carattere: d’altro canto l’Arcetana ha controbattuto al meglio, e di certo un’affermazione biancoverde sarebbe stata tutt’altro che scandalosa.

Andando con ordine, nel primo tempo entrambe le squadre partono con grande vivacità. Prima del gol messo a segno dall’ex di turno Davitti, il Felino centra ben tre legni: un palo e una traversa con Lieggi, più un altro palo con Vecchi. Al tempo stesso gli ospiti non stanno certo a guardare, tant’è vero che Zito riesce a sfiorare il gol: per l’attaccante biancoverde sarebbe stata la prima rete su azione all’interno di questo campionato. Il vantaggio dell’Arcetana non è comunque lontano: al 39′ Zito lascia partite un traversone col contagiri a beneficio di Davitti, e quest’ultimo lascia partire un tiro da centroarea che viene intercettato da Terzi. L’estremo di casa respinge la sfera, senza tuttavia trattenerla: a quel punto Davitti è lesto nell’approfittarne, realizzando lo 0-1 sempre da posizione centrale in area. Poco prima dell’intervallo, ancora Zito va vicino al raddoppio: una conclusione pregevole, che per poco non inquadra lo specchio della porta.

Nei primi minuti della ripresa il Felino si rende protagonista di qualche sfuriata offensiva alla ricerca del pari, ma gli avversari sanno gestirsi con ordine spegnendo ogni possibile minaccia. L’Arcetana controlla bene il campo, e al 28′ arriva nuovamente a un passo dallo 0-2. Nella circostanza, Zito supera Terzi in uscita per poi servire Leoncelli: quest’ultimo si trova nell’area piccola e avrebbe dunque un’occasione più che d’oro per trovare la via del gol, ma il tiro del numero 6 ospite termina clamorosamente a lato. Per contro, di lì a poco un beffardo Felino effettua due realizzazioni nell’arco di pochi minuti: entrambe le reti parmensi arrivano su colpi di testa, propiziati da punizioni laterali. Alla mezz’ora Vecchi pareggia i conti segnando sul primo palo: al 33′ è poi Di Cosmo a sancire il definitivo successo dei ducali, con un’inzuccata sul secondo palo.