“Sono contento sia per la prestazione, sia per il risultato – commenta Pierfrancesco Pivetti, trainer dell’Arcetana – Anche questo è un punto di spessore, ottenuto contro un’avversaria che può contare su solidi valori tecnici e caratteriali. Ancora una volta nelle fasi conclusive siamo andati vicinissimi al punto della vittoria, proprio come accaduto domenica scorsa: fin qui abbiamo un conto aperto con la buona sorte, e si tratta di un credito che prima o poi confidiamo di riavere indietro. Ad ogni modo, al di là di queste considerazioni, il pari ci sta: peraltro il nostro gruppo sta continuando a dare risposte davvero incoraggianti, non solo a livello tecnico ma pure per quanto riguarda la condizione fisica globale. Si tratta di risposte che ora vanno consolidate ulteriormente, già a partire dal duello casalingo di domenica prossima contro la San Michelese”.

“Anche io concordo nell’affermare che il pareggio sia il risultato giusto, e così siamo riusciti a rimuovere lo zero in graduatoria – afferma quindi Gianluca Piccinini, allenatore dell’Agazzanese – L’Arcetana mi ha destato buone impressioni, proprio come pensavo: si tratta di una squadra che ha tutti i mezzi per lottare con efficacia in chiave salvezza. Tra le maggiori caratteristiche biancoverdi, c’è senza dubbio un’organizzazione di gioco quanto mai efficiente. Al tempo stesso non nascondo una punta di rammarico, perchè avremmo potuto chiudere il 1° tempo con un vantaggio di maggiore consistenza: poi nella ripresa abbiamo badato più a contenere che non a costruire, e così alla fine siamo andati addirittura vicini al ko. Va detto che oggi eravamo decisamente rimaneggiati, e ciò ha senza dubbio complicato i nostri piani”.